Tornato da lavoro oggi mio padre ha aiutato mia mamma a fare le zeppole.
Un’immagine, ricolma d’amore, che contribuisce a donarmi gioia e serenità 🍩❤🌈
Un abbraccio virtuale va a tutti i miei compaesani che invece hanno difficoltà perfino a cucinare e a lavarsi visto che, ormai da mesi, in maniera vergognosa ed indegna per una realtà occidentale, in intere aree del paese manca l’acqua corrente a causa dell’inettitudine, del menefreghismo e dell’incapacità politico-amministrativa dell’attuale sindaco, dell’assessore delegato all’acquedotto e di tutti il resto a seguire.
Proprio oggi mi è stato riferito, da più parti, che la colpa di questo scempio sarebbe, a detta degli ultras dell’attuale maggioranza comunale, di Federico Rocco.
Pensate che mio padre ha ricoperto il ruolo di Sindaco di Serino, negli anni 1991-1993, circa 30 anni fa.
Negli ultimi 14 anni e mezzo invece a ricoprire il ruolo di sindaco è stato Vito Pelosi (gli ultimi 4 anni e mezzo) e lo zio acquisito Gaetano De Feo (nei 10 anni precedenti).
Ora non ci vuole un politologo per capire di chi sono le responsabilità e in quali misura se oggi ci troviamo in questa condizione da quarto mondo.
Comunque visto che sia io che mio padre continuiamo ad essere chiamati in causa impropriamente, anche quando preferiremmo fare altro come ad esempio le zeppole, siamo costretti a fare le dovute precisazioni e a dirci pronti a fornire, a chiunque, tutte le delucidazioni del caso e perfino gli interventi che sono stati messi in campo nel corso degli ultimi decenni al fine di far capire perché siamo ridotti in questo stato e per colpa di chi!
Detto ciò lasciatemi mandare l’abbraccio più forte e sentito all’amico Enrico Rodia che nonostante abbia contratto il coronavirus, in forma invasiva, continua con coraggio a combattere per i serinesi su temi, come l’acqua, che dovrebbero vedere partecipi TUTTI e non soltanto pochi singoli.
Per tale motivo, alla luce del sole, quest’ultimo mi avrà sempre al suo fianco quando porterà avanti battaglie come questa!
Come Amministratore comunale ho fatto tutto quello che era in mio potere da Assessore (NON delegato al ramo) prima e da Consigliere comunale dopo.
Per chi volesse approfondire cliccando sul link che segue trovate uno degli atti amministrativi prodotti (quindi non chiacchiere ma, come sempre, fatti) in data 2 Ottobre 2017:
Il punto centrale rimane sempre lo stesso: finquando la maggioranza dei serinesi non comincerà a combattere per i proprio DIRITTI, per il BENE COMUNE e per L’AVANZAMENTO SOCIALE della nostra comunità, smettendola di porsi una volta per tutte da sudditi e servi sciocchi, allora non meravigliatevi poi se in tantissimi verranno ancora lasciati, senza acqua e diritti fondamentali, per molto tempo ancora! #insiemepossiamo #IoNonMiAdeguo #AllaLuceDelSole #serinointheworld